La storia di Camilla e Veronica

Pubblicato il 29 Maggio 2017
La storia di Camilla e Veronica

La piccola Camilla arrivò nel mio quartiere 16 di anni fa. Venne subito seguita dalla “gattare” di zona, che provvederono subito a farla sterilizzare e ad accudirla per tutti questi anni. Nel 2014 Camilla ebbe un bruttissimo incidente, fu investita da un’auto e, per una settimana, non si fece vedere; ricomparve dopo essersi rimessa in sesto e dopo poco le “gattare” si accorsero che la micia era diventata sorda. La vita in strada cominciò ad essere difficile, ma Camilla, micia forte e coraggiosa, non si lasciò abbattere e continuò la sua vita randagia. Purtroppo lo scorso anno Camilla divenne anche cieca…..decise di vivere sotto due auto abbandonate e fece di queste la sua “casa”. Le “gattare” le portavano da mangiare sempre lì, dove le posizionarono anche una cuccia dove potersi riparare. Ma ormai la sua sopravvivenza iniziava a farsi difficile…. vivere sotto due auto, al caldo, al freddo, con la pioggia e il vento, non le era più sostenibile. A gennaio 2017, non senza difficoltà (Camilla in strada era forastica e diffidente) l’ho catturata e subito portata a casa, isolata in bagno per il suo caratteraccio. Ma……sorpresa…..dopo le prime miagolate disperate poiché non capiva dove fosse, Nonna Camilla ha iniziato pian piano a farsi accarezzare e, dopo un paio di giorni, a farsi anche prendere in braccio. Sono ormai tre mesi che è con me! Ora vive finalmente rilassata, il suo miglior amico è il termosifone, da cui non si stacca mai! Mangia tanto e, a parte una brutta cistite, ormai curata, sta benissimo! Dare una possibilità ad un gatto anziano e portatore di handicap è fonte di enorme gioia….godetevi e donatevi una adozione del cuore!